Unrwa, Borrell: «L’Ue non interromperà i finanziamenti»

Redazione
01/02/2024

Lo ha detto l'Alto rappresentante per gli affari esteri a margine del vertice straordinario a Bruxelles. Le indagini sui dipendenti dell'Agenzia dell'Onu a Gaza devono proseguire ma «non possiamo punire collettivamente i palestinesi», ha detto.

Unrwa, Borrell: «L’Ue non interromperà i finanziamenti»

Al Consiglio europeo straordinario, in corso oggi 1 febbraio a Bruxelles, «parleremo anche della tremenda situazione umanitaria a Gaza: non possiamo punire collettivamente i palestinesi, il lavoro dell’Unrwa non può interrompersi, non c’è altra alternativa se vogliamo mantenere vivi gli abitanti di Gaza». Lo ha detto l’Alto rappresentante dell’Ue Josep Borrell arrivando al vertice. Le indagini sui 12 ex dipendenti dell’Agenzia accusati da Israele di essere stati coinvolti nell’attacco del 7 ottobre, sottolinea Borrell, «naturalmente devono proseguire ma non devono essere interrotti i finanziamenti all’Unrwa, l’Ue e la commissione hanno deciso di non interromperli». Con questa decisione l’Unione Europea ha accolto l’appello del segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, il quale nei giorni scorsi ha chiesto agli Stati di «garantire la continuità» dell’Agenzia per i rifugiati palestinesi, «pur comprendendo le loro preoccupazioni. Anch’io sono rimasto inorridito da queste accuse».

LEGGI ANCHE: Lo scontro tra Israele e Unrwa e la crisi di legittimità delle Nazioni Unite nei contesti di guerra