Urla e porte sbattute, Fini litiga con il cognato

Redazione
27/01/2011

La notizia sulla proprietà della casa di Montecarlo ha scatenato una bufera in casa Fini. Il 25 gennaio, il governo...

Urla e porte sbattute, Fini litiga con il cognato

La notizia sulla proprietà della casa di Montecarlo ha scatenato una bufera in casa Fini. Il 25 gennaio, il governo di Santa Lucia  (l’isola dove hanno sede le due società off shore titolari dell’immobile) ha inviato nuovi documenti al ministero degli Esteri che, secondo indiscrezioni, rivelerebbero che dietro le due società si nasconderebbe Giancarlo Tulliani, cognato del presidente della Camera Gianfranco Fini. Una notizia che avrebbe fatto infuriare Fini, che era arrivato a promettere le sue dimissioni nel caso in cui fossero arrivate le prove sulla proprietà di Tulliani. È stato probabilmente questo il motivo della lite furibonda che si è verificata, secondo quanto riferisce il quotidiano Libero, nell’appartamento dove vive il presidente della Camera. «La lite tra i due, secondo chi ha sentito le urla, è stata violenta», scrive il giornale. «Con tanto di oggetti finiti in frantumi, almeno a giudicare dai tonfi». Viene descritto un Tulliani che «ha lasciato la casa di Fini piuttosto scosso».