Usa, la Federal Reserve lascia invariati i tassi

Redazione
26/01/2011

Al termine della prima riunione di politica monetaria dell’anno, la Federal Reserve ha deciso di lasciare invariato il tasso di...

Usa, la Federal Reserve lascia invariati i tassi

Al termine della prima riunione di politica monetaria dell’anno, la Federal Reserve ha deciso di lasciare invariato il tasso di riferimento e l’ammontare di acquisti di bond stabilito a novembre a 600 miliardi di dollari.
FERMI I TASSI. Il tasso di riferimento sui prestiti interbancari a un giorno resta tra lo zero e lo 0,25% e la Fed ha ribadito che manterrà  probabilmente i tassi a livello eccezionalmente basso per lungo tempo. La ripresa economica negli Stati Uniti «è in corso» ma il ritmo di crescita «è troppo lento per consentire ad un miglioramento significativo del mercato del lavoro», sottolinea il resoconto del Federal Open Market Committee.
CONFERMATO ACQUISTO BOND. Contestualmente l’istituto centrale Usa ha confermato anche il programma di ‘quantitative easing’ a sostegno della ripresa economica deciso nel meeting di novembre, del valore complessivo di 600 miliardi di dollari da usare entro la fine del secondo trimestre 2011, pari a circa 75 miliardi ogni mese. La Banca centrale statunitense ha aggiunto che i prezzi delle materie prime sono saliti, l’inflazione sottostante tende a diminuire e il mercato immobiliare continua a restare «depresso», ma che tuttavia la spesa delle famiglie ha visto una ripresa alla fine dello scorso anno.