Gli Usa si ritirano dal trattato Inf con la Russia sulle armi nucleari

01 Febbraio 2019 13.42
Like me!

Il segretario di Stato americano Mike Pompeo ha annunciato il ritiro degli Usa dallo storico trattato Inf con la Russia sulle armi nucleari firmato da Ronald Reagan e Michail Gorbaciov nel 1987 e che pose fine alla Guerra Fredda.

«Per troppo tempo la Russia ha violato il trattato sulle forze nucleari a medio raggio (Inf) impunemente, sviluppando segretamente e schierando un sistema missilistico proibito che pone una minaccia diretta ai nostri alleati e alle nostre truppe all'estero»: così la Casa Bianca spiega la decisione di sospendere i suoi obblighi nel trattato e di cominciare il processo di ritiro che sarà completato in sei mesi a meno che la Russia non ritorni a rispettarlo distruggendo tutti i suoi missili. «I nostri alleati Nato ci sostengono pienamente, perché capiscono la minaccia posta dalla violazione russa e i rischi posti dal controllo delle armi ignorando le violazioni del trattato», ha fatto sapere Washington. Il 26 gennaio, il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg aveva dichiarato che «tutti gli alleati concordano che Mosca stia violando l'accordo e l'hanno invitata a conformarsi».

POMPEO: «PRONTI A TRATTARE»

«Siamo ancora pronti e disponibili a impegnare Mosca sul fronte del controllo delle armi nucleari», ha detto Pompeo, ricordando come ci vorranno sei mesi perchè il ritiro Usa dal trattato entri in vigore. Un arco di tempo in cui si potrebbe lavorare a una nuova intesa.

La Russia teme che dopo il ritiro degli Usa dal Trattato antimissili Inf, anche l'accordo New Start per la riduzione delle armi di distruzione di massa, che scade nel 2021, possa cessare di esistere. «Gli Stati Uniti», ha detto il vice ministro degli Esteri russo Serghiei Riabkov, «non sono pronti per un'appropriata discussione sulla modifica o sul prolungamento dell'accordo. Temo davvero che il New Start possa subire lo stesso destino del Trattato Inf. Potrebbe semplicemente scadere il 5 febbraio del 2021 e non essere rinnovato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *