Elezioni Usa, mozioni contro la candidatura di Trump anche in Illinois e del Massachusetts

Enrico Filotico
05/01/2024

Non c'è pace per The Donald: dopo il Colorado e il Maine arrivano mozioni da altri due Stati. Sempre il XIV emendamento alla base della richiesta di incandidabilità.

Elezioni Usa, mozioni contro la candidatura di Trump anche in Illinois e del Massachusetts

Dopo il Colorado e il Maine, Donald Trump rischia di essere escluso anche dalle primarie in Illinois e Massachusetts. Un gruppo di elettori ha infatti depositato due mozioni per chiedere che l’ex inquilino della Casa Bianca venga rimosso dalle primarie del 2024. La richiesta è stata presentata sulla base del XIV emendamento della Costituzione, che vieta le cariche pubbliche ai funzionari pubblici coinvolti in insurrezioni o rivolte contro la Costituzione.

Tra gli aderenti in Massachusetts anche Kim Janey, ex sindaco di Boston

In Illinois è stato presentato un documento di 87 pagine firmato da cinque persone provenienti da tutto lo Stato. Il focus è ancora sui fatti di Capitol Hill. Trump sarebbe infatti reo di aver alimentato le proteste dopo la sconfitta elettorale patita contro Joe Biden. Un altro gruppo di sostenitori ha presentato poi un ricorso contro l’ammissibilità dell’ex presidente a comparire sulle schede elettorali anche nel Massachusetts. Questo sia per le primarie repubblicane, sia per le elezioni presidenziali nello Stato. Tra i firmatari della mozione figurano l’ex sindaco di Boston Kim Janey, democratico, e «un mix di elettori repubblicani, indipendenti e democratici», sottolinea il portavoce del gruppo.