I numeri da record sui casi di morbillo in Italia, Europa e Usa

Nei primi quattro mesi del 2019, colpite nel nostro Paese 864 persone, di cui 299 ad aprile. Mentre in Ue sono 4,5 milioni i bambini non vaccinati. Allarme anche negli Usa.

31 Maggio 2019 11.16
Like me!

Dal primo gennaio al 30 aprile 2019 sono stati segnalati in Italia 864 casi di morbillo, di cui 299 nell’ultimo mese. Diciannove Regioni hanno segnalato casi, ma oltre due terzi sono stati registrati nel Lazio (245), Lombardia (233) ed Emilia Romagna (144). Il picco dei casi si è registrato nel mese di aprile. Lo rileva l’ultimo rapporto dell’Istituto Superiore di Sanità, diffuso il 31 maggio. Nel 32,6% dei casi c’è stata almeno una complicanza, tra cui anche due casi di encefalite. In crescita anche l’età dei casi che è salita a 30 anni.

IN UNIONE EUROPEA 4,5 MILIONI DI BAMBINI NON VACCINATI

L’allarme non riguarda solo l’Italia. Infatti, sono sempre di più bambini e i ragazzi non vaccinati per il morbillo nell’Unione europea tanto che ad oggi hanno raggiunto i 4,5 milioni. Nel 2017 solo quattro Paesi avevano il 95% copertura vaccinale contro 14 nel 2007. La tendenza a vaccinare sempre meno registrata negli ultimi 20 anni sta portando a nuove epidemie di morbillo, tanto che secondo il Centro europeo per il controllo delle malattie (Ecdc) dal primo gennaio 2016 al 31 marzo 2019 negli Stati membri si sono registrati 44.074 casi, con una media annuale nell’ultimo anno di 1 milione di persone colpite.

NEGLI USA MAI COSI’ TANTI CASI DI MORBILLO IN 25 ANNI

Il 30 maggio, invece, erano usciti i numeri relativi agli Usa. Anche in questo caso, non confortanti. Secondo le autorità sanitarie, quest’anno si sono registrati oltre 1.000 casi negli Stati Uniti. Si tratta del dato più elevato da 25 anni. La maggior parte dei casi è stata registrata a New York, anche se complessivamente dall’epidemia di morbillo sono stati toccati 26 Stati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *