Sgomberato un bivacco di migranti sotto il cavalcavia di Ventimiglia

Redazione
10/10/2023

Il sindaco Di Muro: «È una risposta che abbiamo voluto dare ai residenti di via Tenda». Poi il primo cittadino della città al confine con la Francia annuncia che i profughi potrebbero essere spostati al Ferrotel di piazza della Stazione.

Sgomberato un bivacco di migranti sotto il cavalcavia di Ventimiglia

Un accampamento abusivo di migranti è stato sgomberato la mattina di martedì 10 ottobre sotto il parcheggio del cavalcavia di via Tenda a Ventimiglia, nella provincia di Imperia. A pochi chilometri dal confine con la Francia. Nell’area sono stati trovati diversi cartoni usati come ripari di fortuna. Sul posto si sono presentati la polizia locale e gli operatori ecologici della ditta Teknoservice, appaltatrice del servizio di nettezza urbana.

Il sindaco di Ventimiglia Di Muro: «Sterzata contro bivacchi e degrado»

«È una risposta che abbiamo voluto dare ai residenti di via Tenda», ha affermato il sindaco della città di confine Flavio Di Muro eletto in quota Lega e giunto sul posto durante le operazioni. Nell’accampamento erano presenti diversi stranieri. «Spostiamo i migranti come possibile. C’è in discussione l’apertura di strutture fuori e dentro Ventimiglia con la possibilità di dare una sterzata contro bivacchi e degrado» ha detto il sindaco. Sulla possibilità di creare un centro di transito al Ferrotel di piazza della Stazione, Di Muro avverte: «Il prefetto ha effettuato un sopralluogo assieme a Rfi. Nei prossimi gironi ci incontreremo per valutare la capienza e l’agibilità. Mi importa, però, capire anche la gestione e la modalità dei controlli delle forze di polizia fuori e dentro la struttura». E conclude: «II ministro Piantedosi l’ha chiamata struttura di sollievo e sicuramente sarà così per i migranti, che hanno compiuto un viaggio estenuante per arrivare a Ventimiglia, ma anche per i residenti, che non possono continuare ad avere portoni sfondati o dehor occupati durante l’inverno».