Redazione

Cosa sappiamo sul viaggio in Corea del Nord di Xi Jinping

Cosa sappiamo sul viaggio in Corea del Nord di Xi Jinping

20 Giugno 2019 07.15
Like me!

È iniziato il viaggio di Xi Jinping in Corea del Nord. Il presidente cinese è arrivato a Pyongyang per la sua prima visita di Stato dalla salita al potere di sei anni fa, su invito del leader Kim Jong-un. Xi si tratterrà nel Paese per due giorni. Il presidente cinese avrebbe assicurato un ruolo attivo sia nel processo di denuclearizzazione della penisola coreana sia in quello di rassicurazione «verso i timori» del Nord. Kim ha detto che sarà «paziente», lamentando che «nessuna risposta attiva è stata data agli sforzi di Pyongyang per allentare le tensioni».

XI ACCOLTO PERSONALMENTE DA KIM ALL’ARRIVO

Xi ha avuto un’accoglienza «regale» al suo arrivo a Pyongyang: atterrato al Sunan International Airport intorno alle 12:00 locali (5:00 in Italia). Il presidente cinese e la first lady Peng Liyuan sono stati personalmente accolti dal leader Kim, dalla consorte Ri Sol-ju e da circa 10 mila persone schierate con fiori di plastica e striscioni, che hanno scandito «calorosi messaggi di benvenuto», ha riferito la tv statale cinese Cctv, mostrando le immagini nei telegiornali del primo pomeriggio.

PRIMA VISITA DI UN CAPO DI STATO CINESE DAL 2005

Quella di Xi è la prima visita di un presidente cinese in Corea del Nord dal 2005, da quella fatta da Hu Jintao, riflettendo il miglioramento delle relazioni tra i due Paesi. Kim, non a caso, si è recato quattro volte in Cina a partire da marzo 2018, incontrando Xi per tre volte a Pechino. Nei loro colloqui a Pyongyang, Xi ha invitato Kim a mantenere aperto il dialogo gli Stati Uniti sul processo di denuclearizzazione della penisola coreana (in vista del summit con Donald Trump della prossima settimana a margine del G20 di Osaka) e discutere, allo stesso tempo, le modalità per ravvivare l’economia nordcoreana al collasso anche per le sanzioni.

LA DELEGAZIONE AL SEGUITO DI XI

Il presidente, secondo quanto ha riferito l’agenzia Nuova Cina, è accompagnato oltre che dalla first lady Peng Liyuan, da Ding Xuexiang (membro del Politburo), da Yang Jiechi (ex consigliere di Stato e membro del Politburo), da Wang Yi (ministro degli Esteri) e da He Lifeng, a capo della National Development and Reform Commission, l’agenzia di vertice in Cina sulla pianificazione economica.

I MEDIA NORDCOREANI: «NUOVA PAGINA NEI RAPPORTI TRA I DUE PAESI»

I media nordcoreani hanno accolto con molta enfasi la visita di Xi, definendola tra l’altro «la base per proteggere la pace e la stabilità nella penisola coreana e nella regione». Il Rodong Sinmun, la voce del Partito dei Lavoratori, ha ad esempio pubblicato una serie di articoli rimarcando che la mossa «aggiungerà una nuova pagina di storia alle relazioni» tra i due Paesi, nell’anno in cui le parti celebrano i 70 anni dei legami diplomatici. L’iniziativa conferma «la grande importanza» che la Cina nutre verso il Nord, tracciando «un’altra indimenticabile pagina nelle nostre relazioni d’amicizia dando ulteriore forza». Il Minju Joson, quotidiano del governo, ha diversi articoli dallo stesso tono con foto e profilo di Xi in prima pagina. In seconda, è rimarcato lo speciale rapporto sviluppato da Xi con il leader Kim Jong-un nei loro quattro incontri in Cina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *