Wayne Rooney esonerato dopo 83 giorni: l’ex stella inglese non è più l’allenatore del Birmingham

Giuseppe Fontana
02/01/2024

Decisivo il ko in casa del Leeds per 3-0. La bandiera del Manchester United e della nazionale inglese ha ringraziato la società. Ma ha anche dichiarato: «Non credo che 13 settimane siano state sufficienti».

Wayne Rooney esonerato dopo 83 giorni: l’ex stella inglese non è più l’allenatore del Birmingham

Wayne Rooney è stato esonerato. Dopo appena 83 giorni, l’ex stella del Manchester United e della nazionale inglese di calcio non è più l’allenatore del Birmingham City. Il club milita attualmente in Championship, la serie B inglese, e lo aveva ingaggiato nell’ottobre del 2023, per sostituire il tecnico John Eustace. Ma da allora la squadra è scivolata dal sesto al ventesimo posto in classifica. Decisiva è stata l’ultima sconfitta maturata dal Birmingham lunedì 1 gennaio. Un Capodanno da dimenticare per i calciatori e per i tifosi, a causa del duro ko sul campo del Leeds: la partita è finita 3-0. Si è trattata dalle nona sconfitta in 15 partite.

Wayne Rooney esonerato dopo 83 giorni: l'ex stella inglese non è più l'allenatore del Birmingham
Rooney e i suoi ex calciatori durante la gara contro il Sunderland a novembre (Getty Images).

Wayne Rooney alla società: «13 settimane sono troppo poche»

Rooney ha pubblicato sui propri canali social una breve nota per ringraziare per l’opportunità avuta. Ha scritto: «Voglio ringraziare Tom Wagner, Tom Brady e Garry Cook per l’opportunità di allenare il Birmingham City FC e il supporto che mi hanno dato durante il mio breve periodo al club. Il calcio è un business legato ai risultati e riconosco che questi non sono stati all’altezza di quanto avrei voluto».

«Tuttavia», ha proseguito, «il tempo è il bene più prezioso di cui un manager ha bisogno e non credo che 13 settimane siano state sufficienti per supervisionare i cambiamenti necessari. Personalmente mi ci vorrà del tempo per superare questo intoppo. Sono stato coinvolto nel calcio professionistico, sia come giocatore che come allenatore, da quando avevo 16 anni. Ora ho intenzione di prendermi un po’ di tempo con la mia famiglia mentre mi preparo per la prossima opportunità nel mio viaggio come allenatore. Infine, porgo al Birmingham City Fc e ai suoi proprietari i miei migliori auguri per il perseguimento delle loro ambizioni.

La carriera di Wayne Rooney

Wayne Rooney, nato a Liverpool il 24 ottobre 1985, vanta 120 presenze con la maglia della nazionale inglese da calciatore e 53 gol segnati. La sua carriera è partita nelle giovanili dell’Everton, con il debutto in prima squadra nel 2002 e 67 gare disputate, con 15 reti, in due stagioni. Poi il passaggio al Manchester United, dov’è diventato una bandiera del club. Dal 2004 al 2017 ha giocato 393 partite, segnando 183 volte. Poi il ritorno all’Everton, il passaggio al Dc United e la carriera chiusa nel gennaio 2021 al Derby County, formazione che ha poi allenato fino al 2022. Da tecnico, l’anno dopo, è tornato al Dc United, prima della breve apparizione sulla panchina del Birmingham City.

Wayne Rooney esonerato dopo 83 giorni: l'ex stella inglese non è più l'allenatore del Birmingham
Rooney nel 2016 durante un match con la maglia del Manchester United (Getty Images).