Yoga all’occidentale

Redazione
19/10/2010

di Alice Papa Non è più solo una disciplina meditativa, che mira a equilibrare mente, corpo e spirito. Ormai, lo...

Yoga all’occidentale

di Alice Papa

Non è più solo una disciplina meditativa, che mira a equilibrare mente, corpo e spirito. Ormai, lo yoga è diventato uno sport a tutti gli effetti, benefico per i muscoli, utile per combattere lo stress lavorativo, capace di migliorare la consapevolezza del proprio corpo.

Antistress o a ritmo di musica

Chi vuole migliorare le proprie performance negli affari o concentrarsi meglio in previsione di un incontro lavorativo, può provare i corsi ideati da Benedetta Spada, insegnante di percezione corporea. Una serie di esercizi che uniscono le posizioni tradizionali dello yoga (gli asana) all’uso della respirazione e agiscono sul piano fisico-mentale-emozionale.
Unisce la meditazione al movimento dinamico, la tecnica Shakti Groove elaborata da Marco Mandrino, che organizza una serie di workshop in cui le posizioni yoga sono accompagnate da una colonna sonora ideata da un deejay. «L’idea è di far correre su un binario parallelo meditazione e musica, spaziando dall’ambient al jazz, dall’hip hop alla musica italiana», spiega Ya2, il deejay che segue le lezioni dalla consolle.
Una lezione intensa, che prevede un coinvolgimento totale di fisico e mente, dalla quale si esce non solo purificati dal punto di vista interiore, ma anche più consapevoli delle proprie potenzialità fisiche (e con muscoli senz’altro più alleati).

Per ritrovare se stesse o aumentare la fertilità

Fonde la meditazione con i movimenti tradizionali della danza indiana il Devi Tanta Yoga, o yoga delle dieci Dee Tantriche. Le posizioni tradizionali sono associate alla gestualità delle mani e ai movimenti connessi con i cinque elementi naturali: terra, acqua, aria, fuoco ed etere.
«Un moda per acquistare più consapevolezza in se stesse e nel proprio corpo», spiega Maya Devi, ricercatrice spirituale che insegna a Milano presso il centro Mudra. Ogni posizione corrisponde a una dea della saggezza, collegata ai diversi elementi, per creare un percorso che, stimolando l’equilibrio dei propri organi e delle loro funzioni, insegna alle donne a ritrovare la percezione interiore del sé.
Chi vuole aumentare la propria fertilità, invece, oppure evitare un concepimento indesiderato utilizzando un metodo naturale e sicuro, può provare il Luna Yoga, un percorso olistico che si basa sull’influenza che le fasi lunari hanno sulla mente e sui processi corporei. Il metodo ideato da Grazia Cicalò, insegnante di Cagliari, utilizza la meditazione per riconoscere i segnali che indicano i momenti della fertilità femminile e imparare a gestirli in maniera consapevole.