Zagato presenta la roadster

Redazione
20/08/2012

Le due gobbe reinterpretate sul cofano posteriore, la carrozzeria cangiante, le ruote da 19 pollici. La nuova versione è candidata alla produzione. In serie rigorosamente limitata.

Bmw Zagato Roadster. La messa in produzione sembra più probabile per questo modello, che per la Coupè.

Dopo la Bmw Zagato Coupé, lanciata al Concorso d’Eleganza di Villa d’Este 2012 (leggi l’articolo), l’evento californiano di Pebble Beach (leggi l’articolo) è stata la cornice scelta per la presentazione dell’inedita versione Zagato Roadster.

LE LINEE. Derivata dalla attuale Z4, questa concept car enfatizza, nelle linee create da Norihiko Harada, chief designer della Zagato, i tradizionali valori Bmw con sempre maggiore eleganza ed equilibrio.
L’operazione è stata sponsorizzata da Bmw e l’accoglienza che stampa americana e pubblico hanno riservato a questo modello potrebbero spingere verso una concretizzazione del progetto, magari attraverso una produzione in serie limitata come la Casa di Monaco ha già fatto in passato. Una delle operazioni più interessanti è stata la realizzazione della M1 Italdesign in 456 esemplari.

IL DESIGN. Le classiche due gobbe tipiche di quasi tutte le Zagato sono state reinterpretate sul cofano posteriore e si estendendono per tutta la sua lunghezza, dalla base dei roll-bar al bordo del cofano stesso. Le ruote di lega leggera hanno 19 pollici di diametro. Di lusso, infine, la verniciatura cangiante: a seconda di come viene colpita dalla luce, mostra riflessi che vanno dal grigio chiaro al grigio scuro.